Analisi Shock Pulse

La manutenzione programmata è inefficiente per i cuscinetti, poiché la durata di servizio del singolo cuscinetto non può essere prevista. La sostituzione basata sulla vita di catalogo del cuscinetto L10 implica:

L’accettazione di un tasso statistico di guasti del 10% dei cuscinetti prima della data stabilita per la sostituzione.

Un grande spreco rispetto alla durata potenziale dei cuscinetti. La maggior parte dei cuscinetti rimossi perfettamente in grado di sostenere il carico lavorativo ancora a lungo.

Trascurare completamente i fattori che riducono la durata dei singoli cuscinetti in una data applicazione, come una scarsa lubrificazione, l’eccessiva vibrazione, lo scarso allineamento dell’albero, ecc… non offrendo soluzioni di ottimizzazione.

In aggiunta all’onere economico del costo del materiale e della manodopera, c’è il rischio di guasti causati dall’installazione ogni volta che il cuscinetto viene sostituito.

Il metodo Shock Pulse si occupa di controllare lo stato di salute dei cuscinetti, ed è una tecnica differente dall’analisi delle vibrazioni, più mirata ed efficiente in questo specifico settore. Il metodo Shock Pulse Vi consente di sapere quando è necessario effettuare la sostituzione del cuscinetto.

Considerate la sequenza degli eventi quando una sfera di metallo colpisce una sbarra di metallo. Al momento dell’impatto, un’onda di pressione si propaga attraverso il materiale di entrambi i corpi (1). L’onda è un evento transitorio e si attenua rapidamente. Quando il fronte dell’onda colpisce il trasduttore di shock pulse, causerà un’oscillazione smorzata della massa di riferimento del trasduttore. Il picco dell’ampiezza (A) è funzione della velocità di impatto(v).

Durante la fase seguente della collisione, entrambi i corpi inizieranno a vibrare (2). La frequenza di questa vibrazione è una funzione della massa e della geometria dei corpi in collisione.

 

Lo strumento si occupa di selezionare solo il segnale relativo alla diagnosi del cuscinetto, filtrando la vibrazione di fondo della macchina. Un’ulteriore elaborazione, permette allo strumento di mostrare all’operatore le ampiezze degli impulsi indotti, i quali vengono interpretati da personale Eurosystems specializzato nel settore in grado di fornire ai propri clienti la miglior prospettiva risolutiva sul campo.

Grazie a questo servizio i clienti Eurosystems possono ottimizzare i processi di produzione, agire nel momento e sul sito in cui si riveli necessario ed in particolare effettuare un intervento mirato alla risoluzione del problema specifico, ricavandone beneficio economico e di qualità della lavorazione.

 

Richiedi informazioni su questo prodotto


Oppure chiamaci al numero 0532 772958