Adesivi sigillanti

 

I sigillanti godono di una coesione più bassa ed un allungamento maggiore rispetto agli adesivi.
Hanno tre funzioni principali:

  • Colmare gli spazi ed i vuoti tra i due substrati.
  • Formare una barriera protettiva per la loro intera vita.
  • Aderire ai substrati incollati, permettendo un minimo movimento alle parti.

Generalmente si preferisce un sigillante ad un adesivo nei casi in cui i materiali da unire si espandano in maniera differente tra loro, oppure nel caso siano in moto relativo. Un buon sigillante deve garantire una funzione protettiva (dall’umidità), avere una buona adesione su una vasta gamma temperature e ben tollerare gli agenti atmosferici (umidità, UV), resistere ai solventi ed agli agenti chimici ed essere sufficientemente ignifugo.

Disponibili per uso universale o specifici per metalli, plastiche, vetro e legno sono adatti in tutti i settori industriali ove richiesta una specifica prestazione di sigillatura e una tenuta nel tempo senza ritiri o riduzioni di tenuta meccanica.

I sigillanti si dividono principalmente in base alla loro composizione chimica:

Adesivi sigillanti Poliuretanici monocomponenti e bicomponenti: Hanno ancora una buona flessibilità e consentono sia l’applicazione su una più vasta gamma di materiali e  la verniciatura dopo la polimerizzazione.

Adesivi sigillanti Ibridi (tipo MS) monocomponenti: Sono piuttosto rigidi, ma garantiscono l’adesione su gran parte dei materiali e resistono ottimamente agli UV.

Adesivi sigillanti Acrilici monocomponenti:

Adesivi sigillanti nitrilici:

Adesivi sigillanti siliconici: Hanno come caratteristica principale la flessibilità, che consente quindi di unire substrati con alta mobilità relativa.

Adesivi sigillanti butilici:

Specifiche

Richiedi informazioni su questo prodotto


Oppure chiamaci al numero 0532 772958